Archivi per la Categoria: Festa Oratorio

Festa Oratorio

La festa dell’oratorio è un appuntamento ormai storico della nostra parrocchia. Si svolge ogni anno la prima o la seconda settimana di settembre, e apre simbolicamente il nostro anno oratoriano.  Questo evento è sempre ricco di iniziative e denso di appuntamenti per tutta la famiglia: grandi, piccini, ragazzi, adolescenti e giovani. Giochi, serate, musica e momenti comunitari con allestimento di cucina e  bar.

FESTA ORATORIO DAL 6 AL 11 SETTEMBRE 2017

Oratorio in Festa 2017:ZeloINVITI Festa:INVITI Festa

Serate Oratorio in Festa:ZeloSerate Oratorio in Festa:Zelo

 

Serate Oratorio in Festa:ZeloSerate Oratorio in Festa:Zelo

 

Giornata del Donatore.qxd:Zelo B. P.

FESTA ORATORIO DAL 7 AL 12 SETTEMBRE 2016

Organizziamo insieme la Festa in Oratorio 2016 Mercoledì 29 Giugno 2016 in oratorio a Zelo Buon Persico TI ASPETTIAMO!!

Oratorio in Festa 2016:ZeloINVITI Festa:INVITI Festa

Serate Oratorio in Festa:Zelo

Serate Oratorio in Festa:ZeloGiornata del Donatore.qxd:Zelo B. P.

FESTA ORATORIO DAL 2 AL 7 SETTEMBRE 2015

Oratorio in Festa 2015:Zelo INVITI Festa:INVITI Festa

Serate Oratorio in Festa:ZeloGiornata del Donatore.qxd:Zelo B. P.Vecchie Glorie:Sfida

FESTA ORATORIO 2014 SU RAI 3 

Venerdì 17 Ottobre 2014 alle ore 23,00 su RAI 3 
verrà trasmesso il documentario che hanno fatto da noi a zelo buon persico
in occasione della festa in oratorio di settembre
presentazione scuola di ballo italiana per non vedenti

 

Oratorio in Festa 2014:Zelo

INVITI Festa:INVITI Festa     ANTEPRIMA: ORATORIO  IN  FESTA   

oratorio in festa

 

 

 

 

 

.

Ti Aspettiamo ad organizzare la festa insieme

DA MERCOLEDI’ 3 SETTEMBRE A LUNEDI’ 8 SETTEMBRE 2014

festa

Oratorio in Festa 2013:Zelo

Manifesto_festa_Oratorio

AL CAPOLINEA DI UN ESTATE PER RILANCIARE UN NUOVO ANNO

Anche quest’anno come è ormai tradizione la seconda settimana di settembre la nostra comunità cristiana è impegnata nella “festa dell’oratorio”.

Iniziata mercoledì 4 settembre e conclusa lunedì 9, ha visto un avvicendarsi di iniziative che hanno cercato di coinvolgere un po’ tutti.

 

La messa fa da apertura: “ci mettiamo sotto la protezione della vergine che ci ha accompagnati in questo anno e che continuerà a proteggerci anche in quello che viene” così ho concluso l’omelia, invitando tutti a guardare a Maria come modello nella nostra vita.

Si prosegue con le foto dell’estate, un estate intesa e ricca che ha visto tanti giovani e ragazzi coinvolti nelle varie iniziative (Grest, campi ed esperienza missionaria).

La festa poi continua e il giovedì vede un momento dedicato allo sport dove le società del paese presentano le loro attività dell’anno.

Venerdì, sabato e domenica si mangia e si balla insieme in un clima spensierato e gioioso.

Mi pare che la festa dell’oratorio, possa essere definito un momento di sintesi perché riesce a coinvolgere tante persone di età differenti, dai giovani agli anziani.

Momento di sintesi perché concilia dimensione spirituale e ludica della vita.

Momento di sintesi perché ti da l’opportunità, se vuoi, di essere protagonista e allo stesso tempo fruitore di un luogo che ha la pretesa di essere sempre più luogo di incontro ma anche luogo educativo.

Parto da questa ultima parola per lanciare un invito a tutti coloro che leggono e si sentono un po coinvolti.

L’oratorio deve essere luogo educativo per eccellenza. Tutti si devono sentire attori di questa realtà, e tutti si devono sentire responsabili affinché sempre più possa questo ambiente trasmettere valori sani per i nostri ragazzi.

Tradotto in soldoni, dal barista all’ultimo che entra in oratorio, tutti con i sacerdoti, si devono sentire interpellati da questa domanda: ma io cosa sto facendo per rendere questo spazio più educativo?

E non è che questa parola, come molti intendono, possa essere barattata o svenduta sotto forme di compromessi. 

Educativo significa che trasmette valori, che conduce al bene, che crea e fa respirare un aria assolutamente pulita così che, colui che partecipa alle attività o alla vita di oratorio, ne esca edificato e non indifferente.

Ci tengo a dire questa cosa, all’inizio di quest’anno e alla fine della festa dell’oratorio, perché vorrei che tutte le attività che hanno la pretesa di essere di “ORATORIO” abbiano questo obiettivo, altrimenti non possono definirsi tali. Il nome non fa la differenza, è il contenuto che fa la differenza.

Tutti allora siamo chiamati a mettere del nostro perché, questo ideale, questo nostro sogno di un oratorio educativo, possa tradursi in una realtà concreta che farà solo bene a tutti i nostri ragazzi.

Infine vorrei ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla festa. I volontari che si sono dati da fare con gioia, energia ed entusiasmo, ma anche tutti coloro che hanno partecipato  mostrando la loro fiducia nella nostra agenzia educativa.

L’oratorio è della comunità, e il luogo in cui i cristiani desiderano che i loro figli crescano bene, pertanto tutti quando entriamo ci dobbiamo sentire a casa nostra e al contempo responsabili di tutto, dalle cose materiali a quelle spirituali.

Il Don

Ringraziamo di cuore quanti si sono adoperati per la riuscita della festa.