Archivi per la Categoria: L’angolo delle Preghiere

Una preghiera al giorno toglie il diavolo di torno.

preghiere

Quand’ero giovane le mie preghiere a Dio dicevano: ‘Signore, dammi la forza di cambiare il mondo’.

Quando fui vicino alle mezza età, mi resi conto che non avevo cambiato niente. La mia preghiera allora dice­va: Signore, dammi la grazia di cambiare quelli che mi sono vicini, la famiglia e gli amici’.

Ora che sono vecchio, la mia preghiera è: ‘Signore, fammi la grazia di cambiare me stesso!’. E se dall’inizio avessi pregato per questo, non avrei sprecato la mia vita”.

(da un testo indiano)

  Una preghiera al giorno toglie il diavolo di torno.

una preghiera al giorno365 preghiera di santi famosi e cristiani sconosciuti

Questo libro è una semplice occasione per aiutare a compiere quella cosa che unicamente l’uomo, tra tutti gli animali, riesce a fare: alzare gli occhi verso il Cielo. Può essere sfogliato elettronicamente qui:

 http://issuu.com/chesterton/docs/unapreghieraalgwebpaoline

PREGARE con il cuore

foto preghieraQuesto spazio, pensato per ospitare preghiere e celebrazioni della nostra parrocchia, offre un appuntamento singolare: ripubblichiamo la proposta di una scuola di preghiera, uno spazio per tutti coloro che vogliono imparare a pregare. Pur rimanendo prioritaria ed essenziale l’esigenza di FARE ESPERIENZA di preghiera, pensiamo di fare cosa gradita pubblicare alcune ‘lezioni’.

 

Sui sentieri della gente

foto alberoIo non capivo cos’era la preghiera ed a cosa potesse servire mettermi a pregare. Vedevo alcuni che amavano pregare e mi chiedevo cosa trovavano nel suo esercizio. Facevo tante cose e pensavo che esse bastassero per poter dire di non stare a vivere inutilmente o invano.

Ma la preghiera…a cosa poteva servirmi la preghiera?

Un giorno incontrai un saggio. Non ero andato a cercarlo; lo incontrai per caso. E fu così che, avendolo vicino, volli chiedergli perché esiste la preghiera ed a cosa può servire mettersi a pregare. Il saggio mi guardò, fece un momento di silenzio, poi cominciò a parlarmi. “A cosa serve la preghiera? Vedi quell’albero laggiù? Così forte e maestoso con i suoi rami antichi e le sue foglie verdi! Ma cosa sarebbe quell’albero se non avesse le radici conficcate saldamente nella terra che gli regala l’energia della sua linfa? Vedi quella sorgente che getta con un canto fresco la sua acqua? Cosa sarebbe se essa non fosse legata alla viscere della roccia e se nella roccia non entrasse l’acqua che regala il cielo?

Questa è la preghiera ed a questo serve la preghiera: perché tu sia albero e tu sia sorgente.foto sorgente

Hai mai visto una barca scorrere sull’acqua con la sua vela gonfia di vento? Dove potrebbe andare quella barca se il vento non le desse il suo vigore?
Ti sei mai fermato a vedere le stelle splendere nella notte? Ma se esse non avessero la luce che le incendia, come potrebbero illuminare la tua notte ed essere un riferimento per il viandante?
Questa è la preghiera: è il vento che ti da vigore e la luce che ti fa brillare”.

Poi il saggio mi mostrò una madre che stringeva al petto e cullava il suo bambino e gli parlava dolcemente. Allora il saggio disse: “Come potrebbe mai quella donna aver cura del suo piccino se non avesse amore nel suo cuore e cosa ne sarebbe di quel piccino se non fosse amato da sua madre?
Questa è la preghiera: è l’amore che ti cura e che ti avvolge!”

La voce del Maestro
foto viteIo sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo.
Ogni tralcio che in me non porta frutto lo toglie, e ogni tralcio che porta frutto lo pota perché porti più frutto.
Rimanete in me ed io in voi.
Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me.
Io sono la vite, voi i tralci.
Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete fare nulla.
Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimante in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli. Come il Padre ha amato me, cos’ì anch’io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. (dal Vangelo secondo Giovanni 15, 1-9)

Praying child.

PREGHIERE DEL MATTINO
Come dice il nome stesso, le preghiere contenute in questa sezione si recitano al mattino, fin dalle prime luci dell’alba si inizia con l’Offerta della Giornata tramite le quali si offre al Signore la nuova giornata che Egli stesso ci ha messo a disposizione.
Poi si recitano in comunità o da soli, le Lodi, un insieme di salmi e cantici molto belli che appunto consistono in delle lodi a Dio. Arrivando a mezzogiorno si recita l’Angelus che ricorda il mistero dell’Annunciazione e della venuta di Gesù sulla terra, però nel periodo di Pasqua c’è un eccezione e si recita il Regina Caeli.
PREGHIERE DELLA SERA
Sono le preghiere che si recitano la sera iniziando dai Vespri, che assieme alle Lodi fanno parte della LITURGIA DELLE ORE. Anche i Vespri sono un insieme di salmi e cantici.
Fa sempre parte della Liturgia delle Ore anche la Compieta, si recita prima di andare a dormire per ringraziare Dio per la giornata trascorsa e fare un esame di coscienza di ciò che si è compiuto in essa. Di “contorno” alla Compieta c’è la preghiera del Ringraziamento con la quale si ringrazia il Signore per la giornata trascorsa. 
PREGHIERE VARIE
In questa sezione sono inserite quelle preghiere che non hanno un orario o un momento preciso per recitarle, tra le quali vi è il Santo Rosario che nel nostro sito è presente con i Misteri completi di rappresentazione grafica e dell’intero brano evangelico a cui si riferisce.
Anche la Via Crucis è illustrata con le foto dei basso-rilievi affissi nella nostra chiesa. Poi potete trovare il Magnificat (anche in Latino), preghiera prettamente mariana, nella quale si ricordano le meravigliose parole che pronuncia Maria quando si incontra con sua cugina Elisabetta.
Inoltre abbiamo anche la supplica alla Madonnina delle Grazie, Santuario presente nella nostra città sassarese di cui noi abitanti siamo molto devoti e oltre alla preghiera trovate anche un breve cenno storico sulla grande devozione che Sassari ha per la Madonna. Infine abbiamo anche Il Padre nostro, l’Ave Maria e il Gloria al Padre

PREGHIERE-----

Figli miei, il vostro cuore è piccolo; la preghiera, tuttavia, può renderlo più grande e capace di amare Dio. La preghiera è un’anticipazione del cielo, un’emanazione del paradiso. Non ci lascia mai senza dolcezza. È un miele che scende nell’anima e addolcisce tutto. Davanti ad un preghiera ben fatta i dispiaceri si sciolgono come neve al sole. La preghiera è una rugiada odorosa: bisogna però pregare con cuore puro per sentirne il profumo.

S. Giovanni Maria Vianney

 

1. PRIME PREGHIERE E FORMULE DA SAPERSI A MEMORIA
In nome del Padre, e del Figlio e dello Santo Santo. Così sia.

2.  CREDO o Simbolo apostolico
Credo in Deum Patrem omnipoténtem, Creatórem caeli et terrae ; et in Jesum Christum, Filium ejus únicum, Dóminum nostrum, qui concéptus est de Spiritu Sancto, natus ex Maria Vírgine, passus sub Póntio Piláto, crucifixus, mórtuus et sepúltus: descéndit ad ínferos: tértia die resurréxit a mórtuis: ascéndit ad caelos, sedet ad déxteram Dei Patris omnipoténtis: inde ventúrus est iudicáre vivos et mórtùos. Credo in Spiritum Sanctum, sanctam Ecclésiam cathólicam, sanctórum, communiónem, remissiónem peccatórum, carnis resurrectiónem, vitam aetérnam. Amen.
Io credo in Dio Padre onnipotente, Creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figliuolo, Nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morto e seppellito, discese all’inferno, il terzo giorno risuscitò da morte, salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente, di là ha da venire a giudicare í vivi e vi morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Così sia.

3.  PATER NOSTER o Orazione domenicale
Pater noster qui es in caelis, sanctificétur nomen tuum: advéniat regnum tuum: fiat volúntas tua, sicut in caelo et in terra. Panem nostrum quotidiànum da nobis hódie, et dimítte nobis débita nostra, sicut et nos dimíttimus debitóribus nostris ; et ne nos indúcas in tentatiónem, sed libera nos a malo. Amen.
Padre nostro che sei ne’ cieli, sia santificato il tuo nome: venga il tuo regno: sia fatta la tua volontà, come in cielo cosi in terra. Dacci oggi il nostro pane quoti diano, e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori; e non c’indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

4.  GLORIA PATRI
Gloria Patri et Fílio ed Spirítui Sancto, sicut erat in principio, et nunc, et sernper, et in saécula saeculórum. Amen.
Gloria al Padre e al Figliuolo e allo Spirito Santo, come era nel principio, e ora, e sempre, e nei secoli dei Così sia.

5.  AVE MARIA o Salutazione angelica
Ave, Maria, gràtia plena: Dóminus tecum: bene­dícta tu in muliéribus, et benedíctus fructus ventris tui, Jesus. Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis peccatóribus, nunc et in hora mortis nostrae. Amen.
Ave, o Maria, piena di grazia: il Signore é teco: tu sei benedetta fra le donne, e benedetto è il frutto del ventre tuo, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Così sia.

6.  SALVE REGINA
Salve, Regina, mater misericórdiae; vita, dulcédo et spes nostra, salve. Ad te clamàmus, éxules fílii Hevae. Ad te suspiràmus geméntes et flentes in hac lacrimárum valle. Eja ergo, advocáta nostra, illos tuos misericórdes oculos ad nos converte. Et Jesum, benedíctum fructus ventris tui, nobis post hoc exílium osténde. O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.
Salve, o Regina, madre di misericordia; vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A te ricorriamo esuli figli di Eva; gementi e piangenti in questa valle di lacrime a te sospi­riamo. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi tuoi misericordiosi. .E mostraci dopo questo esilio Gesù, il frutto benedetto del ventre tuo, o clemente, o pietosa, o dolce Vergine Maria.

7.  ANGELE DEI
Angele Dei, cui custos es mei, me tibi commíssum pietáte supérna illúmina, custódi, rege et gubérna. Amen.
Angelo chi Dio, che sei il mio custode, illumina, custo­disci, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Così sia.

8.  REQUIEM AETERNAM per i fedeli defunti
Réquiem aetérnam dona eis, Dómine, et lux perpétua lúceat eis. Requiéscant in pace. Amen.
L’eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua. Riposino in pace. Così sia.

9.  ATTO DI FEDE
Mio Dio, credo fermamente quanto voi, infallibile Verità, avete rivelato e la santa Chiesa ci propone a credere. Ed espressamente credo in Voi, unico, vero Dio in tre Persone uguali e distinte, Padre, Figliuolo e Spi­rito Santo; e nel Figliuolo incarnato e morto per noi, Gesù Cristo, il quale darà a ciascuno, secondo i meriti, il premio o la pena eterna. Conforme a questa Fede voglio sempre vivere. Signore, accrescete la mia fede.

10. ATTO DI SPERANZA
Mio Dio, spero dalla bontà vostra, per le vostre promesse e per i meriti di Gesù Cristo, nostro Salvatore, la vita eterna e le grazie necessarie per meritarla con le buone opere, che io debbo e voglio fare. Signore, che io non resti confuso in eterno.

11.  ATTO DI CARITÀ
Mio Dio, amo con tutto il cuore sopra, ogni cosa voi, Bene infinito e nostra eterna felicità; e per amor vostro amo il prossimo mio come me stesso, e perdono le offese ricevute. Signore, fate ch’io vi ami sempre più.

12.  ATTO DI DOLORE
Mio Dio, mi pento e mi dolgo con  tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i vostri castighi, e molto più perché ho offeso voi infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo col vostro santo aiuto di non offendervi mai più e di fuggire le occasioni prossime del peccato. – Signore, misericordia, perdonatemi.

– PREGHIERE PER VARIE NECESSITA’ –

Preghiera per i defunti

  1. 1Dio di infinita pace e di eterna felicità,
    Ti affidiamo in questi giorni, cari alla nostra debole memoria,
    tutti coloro che sono morti ed hanno lasciato questo mondo
    per incontrarsi con Te nell’eternità beata.

    Tu sei un Padre paziente e misericordioso verso ogni tuo figlio, soprattutto se fragile e debole nel peccare,  abbi misericordia di quanti sono morti nella speranza  di incontrare, oltre la morte, Qualcuno a cui affidarsi per sempre nella pace eterna.

  2. In questo terribile momento storico dell’intera umanità
    affidiamo alla tua tenerezza di Padre tutte le vittime delle guerre  e della violenza terroristica, che semina angoscia in ogni angolo della Terra.
  3. La tua mano potente si posi sul capo di quanti progettano il male, perché tu li illumini a seguire le strade della tolleranza e del dialogo. Siamo, Signore, particolarmente afflitti per le tante vittime innocenti  che la cattiveria dell’uomo di questo tempo sta producendo in tutto il Mondo.

    5.  Dai sepolcri dei tanti cimiteri del Mondo salga a Te, Dio di infinita bontà  il grido di quanti sono stati toccati da perdite molto grandi. Nell’affidare alla tua divina misericordia
    quanti sono morti di morte naturale o violenta.


  4. Non dimenticare quanti sono nel pianto per la perdita dei propri familiari. Nessuno al mondo potrà più ridare loro  lo sguardo tenero ed affettuoso dei propri cari.

    7. Fa che questa annuale ricorrenza dei Defunti segni per tutti un passaggio alla gioia ed alla pace, sia per quelli che sono morti e sia per quanti continuano a vivere e a lottare in questo mondo, segnato da tanta barbarie.

    8. Il ricordo dei noi familiari e dei nostri cari, il loro esempio di vita e di generosità sia per quanti amano il bene e lottano per la giustizia un valido viatico per costruire un domani migliore su questa terra e in vista dell’eternità.

  5. Signore, tu ci accordi la luce dei nostri occhi, tu che hai voluto che nascessimo, non per le tenebre, tu ci hai creati non per la morte, ma per vivere rivolti a te con tutto il cuore, sii clemente e prendici per mano, volgici al bene e alla vita oggi e per l’eternità.

 

L’ eterno riposo dona a loro Signore

e splendi adesso la luce perpetua,

riposino in pace. Amen

 

Meditazione

(tratta da una riflessione di Anthony Bloom)

 

E’ bene ricordarsi del fatto essenziale che ogni essere vivente lascia dietro di sé un esempio:

esempio di una vita onorevole o indegna.

Tutti coloro che hanno conosciuto lo scomparso devono riflettere profondamente sull’impronta che ha lasciato nella loro vita,

sulla semente gettata,

che deve dare i suoi frutti.

E’ scritto nei vangeli che se il grano non muore non dà frutto, ma se muore

fruttificherà trenta,

sessanta o cento volte.

Tutti quelli che hanno conosciuto il defunto raccolgano e rechino con sé i frutti della sua vita,

s’impegnino a vivere conformemente all’immagine che esso ha lasciato così come l’hanno percepita,

imitino tutto ciò che nella sua esistenza

merita di essere imitato.

 

1-PREGHIERA DEL MATTINO

(Dietrich Bonhoeffer)
Al cominciar del giorno, Dio, ti chiamo.
Aiutami a pregare e a raccogliere i miei pensieri su di te;
da solo non sono capace.
In me c’è buio, ma in te c’è la luce;
io sono solo, ma tu non mi lasci;
io non ho coraggio, ma tu mi sei d’aiuto;
io sono inquieto, ma in te c’è la pace;
in me c’è amarezza, in te pazienza;
io non capisco le tue vie,
ma tu sai qual è la mia strada.
Signore, qualunque cosa rechi questo giorno,
il tuo nome sia lodato!

1-PREGHIERA PER INIZIARE LA GIORNATA
Ti benedico, o Padre,
all’inizio di questo nuovo giorno.
Accogli la mia lode e il mio grazie
per il dono della vita e della fede.
Con la forza del tuo spirito
guida i miei progetti e le mie azioni:
fa che siano secondo la tua volontà.
Liberami dallo scoraggiamento
davanti alle difficoltà, e da ogni male.
Rendimi attento alle esigenze degli altri.
Proteggi col tuo amore la mia famiglia. Amen.
 

1-OFFERTA DELLA GIORNATA.
Cuore divino di Gesù, io ti offro, per mezzo del cuore immacolato di Maria madre della Chiesa, in unione al Sacrificio eucaristico, le preghiere e le azioni, le gioie e le sofferenze di questo giorno: in riparazione dei peccati e per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo, a gloria del divin Padre.

1-OFFERTA DELLA GIORNATA 
Dio, nostro Padre, io ti offro tutta la
mia giornata. Ti offro le mie preghiere,
i pensieri, le parole, le azioni, le gioie e
le sofferenze in unione col Cuore
del tuo Figlio Gesù Cristo, che
continua ad offrirsi a te nell’Eucaristia
per la salvezza del mondo.
.
1-OFFERTA DELLA GIORNATA 
Lo Spirito Santo che ha guidato Gesù
sia la mia guida e la mia forza oggi,
affinché io possa essere testimone del
tuo amore. 

2-PREGHIERA DELLA SERA
In quest’ora, o Signore,
in cui il giorno ha termine
e la notte incomincia,
a te eleviamo un inno di grazie
implorando il tuo aiuto.
Non raccolti in te,
abbiamo lavorato senza sentire
la nobiltà cristiana del nostro lavoro,
abbiamo lasciato andare
il nostro spirito nella dissipazione,
nell’insincerità, nella mormorazione.
Così la giornata ci è passata
in poco amore verso di te
e in poca carità verso il prossimo.
Perdona, o Signore, ancora una volta,
perdona, e raccogli tutti
nella tua misericordia!
La tua benedizione
trovi i nostri cuori ben disposti,
ci renda più fedeli
alle promesse battesimali,
e ci restituisca domani più buoni
alla famiglia, al lavoro, alla vita
di ogni giorno e di ogni ora.
Scenda abbondante,
dolce e serena agli infermi,
sulle nostre famiglie, su tutti gli uomini.
Sia luce agli erranti
pace per coloro che soffrono,
giustizia per i poveri e gli oppressi.
Scenda in modo speciale
ai nostri defunti.

2-AL TERMINE DEL GIORNO
Al termine del giorno, o sommo Creatore, vegliaci nel riposo con amore di Padre. Dona salute al corpo e fervore allo spirito, la tua luce rischiari le ombre della notte. Nel sonno delle membra resti fedele il cuore, e al ritorno dell’alba intoni la tua lode.

2-OFFERTA DELLA GIORNATA.
Cuore divino di Gesù, io ti offro, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria madre della Chiesa,
in unione al Sacrificio eucaristico, le preghiere e le azioni, le gioie e le sofferenze di questo giorno: in riparazione dei peccati e per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo,
a gloria del divin Padre.

3-PREGHIERA PRIMA DEI PASTI.
Dio, amante della vita, che nutri gli uccelli del cielo e vesti i gigli dei campi, ti benediciamo per tutte le creature e per il cibo che stiamo per prendere. Non permettere che ad alcuno manchi il necessario alimento. Fa’ che il nostro nutrimento ci serva per compiere meglio la tua volontà e per costruire il tuo regno. Amen.
.
3-PREGHIERA PRIMA DEI PASTI
Benedici, Padre, noi e questi doni
che stiamo per ricevere come segno della tua bontà.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

3- Benedici, Signore, questa mensa e tutti coloro che l’hanno preparata e aiutaci a condividere il nostro pane con coloro che non ne hanno.

3- Benedici Signore questo cibo che per la tua bontà stiamo per prendere. Provvedine anche a coloro che non ne hanno e rendici partecipe alla tua benedizione. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

 .

4-PREGHIERA IN ONORE A GESU’ CRISTO RE

Preghiera dettata da Gesù a Maria Valtorta il 22-10-1944 per l’ottavario della sua Regalità, per chiedere la venuta del suo regno.  “Gesù, Re d’Amore, abbi pietà di noi. Poiché vogliamo amarti, aiutaci ad amarti. Poiché riconosciamo che Tu sei il Re vero, aiutaci a sempre più conoscerti. Poiché crediamo che Tu puoi tutto, conferma la nostra fede con la tua misericordia.

 

Tu, Re del mondo, abbi pietà del povero mondo e di noi che siamo in esso.

Tu, Re della pace, da’ la pace al mondo e a noi.

Tu, Re del cielo, concedici di divenirne sudditi.

Tu lo sai che piangiamo: consolaci.

Tu lo sai che soffriamo: sollevaci. 

Tu lo sai che abbiamo bisogno di tutto: aiutaci.

Noi sappiamo che soffriamo per nostra colpa, ma speriamo in Te.

Noi sappiamo che è ancora poco quello che soffriamo rispetto a quello che meriteremmo di soffrire, ma confidiamo in Te.

Noi sappiamo quello che abbiamo fatto a Te, ma sappiamo anche quello che Tu hai fatto per noi.

Sappiamo che sei il Salvatore: salvaci, Gesù!

Re, dalla corona di spine, per questo tuo martirio d’amore sii per noi l’Amore che soccorre.

Aprici colle tue mani trafitte i tesori della Grazia e delle grazie.

 Vieni a noi coi tuoi piedi feriti. Santifica la terra e noi col Sangue che goccia dalle tue piaghe: gemme della tua regalità di Redentore.

Apri all’amore i nostri cuori con le fiamme del tuo cuore aperto per noi.

Se ti ameremo saremo salvi qui, nell’ora della morte e dell’ultimo Giudizio.

Venga il tuo Regno, Signore, in terra, in Cielo, e nei nostri cuori. Amen.

4-GESÙ CRISTO RE
O Signore Nostro Gesù Cristo, io Ti riconosco per Re universale. Tutto ciò che che è stato creato, è stato fatto per Te. Esercita pure sopra di me tutti i Tuoi diritti. 

Io rinnovo le mie promesse battesimali rinunciando a Satana, alle sue opere e prometto di vivere da buon cristiano.

In un modo tutto particolare m’impegno a far trionfare, secondo i  miei poveri mezzi, i diritti di Dio e della Santa Chiesa.

Divin Cuore di Gesù, Ti offro le mie povere azioni per ottenere che tutti i cuori riconoscano la Tua sacra Sovranità e affinché il Regno della Tua Pace si stabilisca nel mondo intero. 
Amen.

5-INNO ALLA SS TRINITÀ

 Ave o eterno sovrano, Dio vivente, che esisti dall’eternità! Giudice tremendo e giusto, Padre sempre buono e misericordioso! A te sia resa nuova ed eterna supplica, lode, onore e gloria, per mezzo della tua Figlia vestita di sole, nostra ammirabile Madre! Amen. “Tu grande Mediatrice di grazie, – “Prega per noi”!

Ave, o Uomo – Dio immolato Agnello sanguinante, Re della pace, Albero della vita, tu nostro Capo, porta di ingresso al Cuore del Padre, Figlio eterno del Dio vivente, che con Colui che è, regni in eterno! A te sia data potenza, ora e nei secoli, e gloria e grandezza, e adorazione e riparazione e lode, Per mezzo della tua immacolata Genitrice, nostra ammirabile Madre! Amen. “Tu, fedele Mediatrice di grazie, – “Prega per noi!”

Ave, o Spirito dell’Eterno, sorgente inesauribile di santità, operante in Dio dall’eternità! Torrente del fuoco dal Padre al Figlio, Uragano impetuoso, che spiri forza, luce e fuoco nelle membra del Corpo mistico! Tu eterno incendio d’amore, Spirito di Dio che operi nei viventi, tu rosso torrente di fuoco che scorri eternamente vivo nei mortali, a te sia data gloria, potenza e bellezza ora e in tutta l’eternità per mezzo della Tua Sposa coronata di stelle, nostra ammirabile Madre! Amen. 

“Tu, Mediatrice di tutte le grazie: “Prega per noi”.
 .

5-TRINITÀ BEATA

(Antonio Merico , Parola Pregata, preghiere per l’anno liturgico “A”)

O Trinità beata,
un solo Dio e un solo Signore,
non nell’unità di una sola persona
ma nella trinità di una sola sostanza.
Noi adoriamo l’unità della natura,
la trinità delle persone,
l’uguaglianza della maestà divina.

Seguire te è lasciarsi guidare dall’Amore,
perché tu sei l’Amore;
seguire te è uscire dalle tenebre
per passare alla luce della verità.

Fede in te è dar credito
all’esperienza di Gesù,
riconoscerlo come venuto e voluto da te.

Noi siamo tabernacolo vivente
quando ti lasciamo inabitare nel nostro cuore
e più che capire ti contempliamo
lasciandoci da te amare.

Donaci di far conoscere il tuo amore operante
nella storia degli uomini.

.

6-PREGHIERA ALLO SPIRITO SANTO

(Le Preghiere del Poeta Luigi Ederle)

Vieni, Santo Spirito manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. 

0 luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. 

Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. 

Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna.

 .

6-SUPPLICA ALLO SPIRITO SANTO

“Vieni Spirito Santo, effondi su di noi la sorgente delle tue grazie e suscita una nuova Pentecoste nella Chiesa! Scendi sui tuoi vescovi, sui sacerdoti, sui religiosi e sulle religiose, sui fedeli e su coloro che non credono, sui peccatori più induriti e su ognuno di noi! Scendi su tutti i popoli del mondo, su tutte le razze e su ogni classe e categoria di persone! Scuotici col tuo soffio divino, purificaci da ogni peccato e liberaci da ogni inganno e da ogni male! Infiammaci con il tuo fuoco, fa che bruciamo e ci consumiamo nel tuo amore! Insegnaci a capire che Dio è tutto, tutta la nostra felicità e la nostra gioia e che solo in lui è il nostro presente, il nostro futuro e la nostra eternità. Vieni a noi Spirito Santo e trasformaci, salvaci, riconciliaci, uniscici, consacraci! Insegnaci ad essere totalmente di Cristo, totalmente tuoi, totalmente di Dio! Questo te lo chiediamo per l’intercessione e sotto la guida e la protezione della Beata Vergine Maria, la tua sposa Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra, la Regina della pace! Amen!

7- PREGHIERA DI CONSACRAZIONE AL SACRO CUORE DI GESÙ

(Dettata dalla Madonna di Medjugorje a Jelena Vasilj il 28 novembre 1983)

Gesù, sappiamo che Tu sei misericordioso e che hai offerto il Tuo Cuore per noi.

Esso è incoronato dalle spine e dai nostri peccati. Sappiamo che Tu ci supplichi costantemente affinché noi non ci perdiamo. Gesù, ricordaTi di noi quando siamo nel peccato. Per mezzo del Tuo Cuore fa’ che tutti gli uomini si amino. Sparisca l’odio tra gli uomini. 

Mostraci il Tuo amore. Noi tutti Ti amiamo e desideriamo che Tu ci protegga col Tuo Cuore di Pastore e ci liberi da ogni peccato. Gesù, entra in ogni cuore! Bussa, bussa alla porta del nostro cuore. Sii paziente e non desistere mai. Noi siamo ancora chiusi perché non abbiamo capito il Tuo amore. Bussa continuamente. Fa’, o buon Gesù, che Ti apriamo i nostri cuori almeno nel momento in cui ci ricordiamo della Tua passione sofferta per noi. Amen. 

7-PREGHIERA AL SACRO CUORE DI GESÙ

O Cuore divino, carne della carne immacolata della Vergine Santissima; Cuore ricco delle Sue virtù e delle potenze del Padre; Cuore, tesoro inesauribile di speranze, il cui fuoco proietta su tutti i cuori del mondo, di questo mondo così pieno di fango e di superbia, guardami: sono un povero peccatore.

  Dolce Cuore, ricco di amore e di speranza, concedi carità a chi è freddo, a chi è tiepido, a chi dubita sulla Tua presenza, a chi adora altri dèi all’infuori di Te, unico e vero Dio.

  Aiuta le sterili a partorire, le vedove a trovare un nuovo sposo fedele, ai separati e ai divorziati ad osservare la Tua legge affinché i figli siano formati dal proprio Padre e dalla propria Madre.

  O Cuore adorabile di Gesù, effondi le fiamme del Tuo amore su quanti ancora non Ti conoscono e su quanti che, pur avendoTi conosciuto, Ti hanno abbandonato, sui passionali, sui vendicativi, sull’omicida e sul suicida. Abbi pietà quando li incontri a giudizio.

  Manda la Tua potente benedizione sui capi del governo perché cambino la lotta nella pace. Soccorri, come un fratello amoroso, Figlio di una Madre misericordiosa, tutti quei figli e quelle figlie che si trovano in quelle terre invase dalla guerra e dalla distruzione. Ricevi quei figli ingiustamente colpiti dalla morte nella larghezza del Tuo Cuore con il perdono delle loro colpe.

  O Cuore adorabile del mio Gesù, fa che Ti ami ogni giorno sempre di più. Dammi la Tua santa benedizione, e Tu, che tutto vedi e a tutto provvedi, risolvimi quello di cui ora ho tanto bisogno. Amen.

 PREGHIERE A MARIA
.
8-CREDO MARIANO
Credo nella Madonna
e ci credo fermamente e con tutto il cuore !
Credo nella sua maternità divina,
nella sua perpetua verginità,
nella sua immacolata concezione,
nella sua missione Corredentrice
accanto al Figlio Redentore.
Credo nella sua Assunzione e glorificazione celeste
in corpo ed anima perché
Maria è immagine della Chiesa
che dovrà avere il suo compimento nell’età futura.
Credo nella sua Maternità spirituale,
nella sua Maternità ecclesiale,
nella sua Regalità reale.
Credo nella sua mediazione di grazia
per lo sviluppo della vita divina nelle anime.
Credo quindi nella sua presenza di amore
accanto a ciascuna creatura come Madre,
Ausiliatrice, Soccorritrice.
Credo nel trionfo universale
del Cuore Immacolato di Maria
oggi…. perché questa è la sua ora !
A te dono il mio cuore
Madre del mio Gesù, Madre d’amore.

.

8-TI AMO MARIA
O Maria, Madre mia, io so chi devo amare dopo Dio:
sei tu, Vergine Santa, Vergine piena di grazia.
Io ti amo Maria, perché tu sei la Madre di Dio, la Madre di Gesù, mio Salvatore.
Io ti amo, perché tu sei la Madre di tutti gli uomini,
la Madre dei Santi, la Consolatrice di coloro che soffrono.
Io ti amo, Maria, perché tu sei mia Madre, la mia dolce e tenera Madre.
O Maria, io sono felice di avere una mamma dolce e buona come te.
O Madre mia dolcissima, voglio amarti con cuore di figlio.
Voglio essere tuo, tutto tuo, per sempre tuo.
Che cosa sarei io senza di te, o Maria?
Ma io so che tu non mi abbandonerai mai!
O mamma mia Maria, eccomi qui davanti a te.
A te affido la mia vita.
Ti prego: guidami tu sulla via che conduce al cielo all’incontro con Gesù,
tuo Figlio, nella gioia senza fine del Paradiso. Amen.
  

.

8-PREGHIERA ALLA MADRE DI BONTA, D’AMORE E DI MISERICORDIA

(Dettata dalla Madonna di Medjugorje a Jelena Vasilj il 19 aprile 1983).

O Madre mia, Madre di bontà, d’amore e di misericordia, Ti amo infinitamente e Ti offro me stessa. Per mezzo della Tua bontà, del Tuo amore e della Tua grazia, salvami.

Io desidero essere Tua. Io Ti amo infinitamente, e desidero che Tu mi custodisca. Dal profondo del mio cuore Ti prego, Madre di bontà, dammi la Tua bontà. Fa’ che per mezzo di essa io acquisti il Paradiso. Io Ti prego per il Tuo amore infinito, di donarmi le grazie, affinché io possa amare ogni uomo, come Tu hai amato Gesù Cristo. Ti prego affinché Tu mi dia la grazia di essere misericordiosa verso di Te. 

Ti offro me stessa totalmente e desidero che Tu segua ogni mio passo. Perché Tu sei piena di grazia. E desidero che io non me ne dimentichi mai. E se per caso io perdessi la grazia Ti prego di restituirmela. Amen.

.

😯 REGINA DEL CIELO
O Regina del cielo e sovrana degli angeli,
a te che hai ricevuto da Dio il potere
e la missione di schiacciare la testa di Satana,
noi chiediamo umilmente di mandarci legioni celesti,
perchè al tuo comando inseguano i demoni,
li combattano dappertutto,
reprimano la loro audacia e li respingano nell’abisso. Amen.

.

8-MIA UNICA SPERANZA CON DIO
O dolcissima Maria, mia somma speranza dopo Dio!
Parla tu in mio favore al tuo amato Figlio,
digli per me una parola efficace, difendi con dedizione la mia causa.
O Madre della divina grazia, nella tua misericordia ottienimi ciò che desidero:
io confido in te, o mia unica speranza dopo Cristo.
O Maria, Vergine potente, sii per me madre piena di bontà.
Concedimi di essere ricevuta dal Signore nel sacro rifugio del suo amore,
alla scuola dello Spirito Santo:
solo tu puoi ottenermi questa grazia dal tuo amato Figlio, Gesù Cristo.
O Madre fedele, proteggi questa tua figlia:
fa che produca frutti di amore, cresca in ogni santità
e perseveri irrorata dalla grazia celeste. Amen.

.

9-AL MIO ANGELO CUSTODE

Angelo benignissimo, mio custode, tutore e maestro, mia guida e difesa, mio sapientissimo consigliere ed un amico fedele, a Te io sono stato raccomandato, per la bontà del Signore, dal giorno in cui nacqui all’ultima ora della mia vita.

Quanta riverenza Ti debbo, sapendo che mi sei  dovunque e sempre vicino!.

Con quanta riconoscenza ti devo ringraziare per l’amore che nutri per me;quale e quanta confidenza nell’aspettarti mio assistente e difensore!

Angelo santo, insegnami,correggimi,proteggimi,custodiscimi e guidami per il diritto e sicuro cammino alla santa città di Dio.

Non permettere che io faccia cose che offendano la tua santità e la tua purezza.

Presenta i miei desideri al Signore, offrigli le mie orazioni, mostragli le mie miserie ed ottienimi la purificazione della mia anima per la tua infinita bontà e la materna intercessione di Maria Santissima, tua Regina. .

Vigila quando dormo, sostienimi quando sono stanco, sorreggimi quando sto per cadere, alzami quando sono caduto, indicami la via quando sono smarrito, rincuorami quando mi perdo d’animo, illuminami quando non vedo, difendimi quando sono combattuto e specialmente nell’ultimo giorno della mia vita, sii mio scudo contro il demonio.

Con la tua difesa e la tua guida, ottienimi infine di entrare nella tua radiosa dimora, dove per tutta l’eternità io possa esprimerti la mia gratitudine e glorificare insieme a Te il Signore e la Vergine Maria , tua e mia Regina. Amen.

.

9-AL MIO ANGELO CUSTODE

E’ a te che mi rivolgo fiduciosa nel tuo aiuto,
a te fratello perso prima di averti potuto conoscere
e che sei diventato per me il mio angelo custode.

Mi piace immaginarti mentre giochi nel verde prato
del Paradiso o mentre mi guardi dall’alto sorridendo.

Veglia sempre su di me, guida sempre le mie azioni
e le mie scelte nella giusta direzione,
mantieni libero il mio cuore dallo sconforto,dall’invidia,
dal timore di non farcela.

Insegnami lo stupore per quanto mi circonda,
ad essere grata al Signore per i doni che ogni giorno
mi concede, avermi donato te,
fratello ed angelo custode.

Sii per me compagno fedele, sostegno nei momenti difficili 

ed amico con cui godere delle gioie della vita.

Tu, piccolo angelo a cui è stato affidato
il grande compito di vegliare sulla mia vita,
illumina la mia mente e dona sempre pace al mio cuore.

E se,a volte,mi dimentico di te rimani sempre al mio fianco
per fare da tramite tra me ed il Cielo

per portare al Signore
le mie preghiere e fare entrare nel mio cuore la Sua parola.

 

10-Per il Papa
O Dio, nel disegno della Tua Sapienza hai edificato la Tua Chiesa sulla roccia di Pietro, capo del collegio apostolico, guarda e sostieni il nostro Papa: Tu lo hai scelto come successore di Pietro, fa che sia per il suo popolo, principio e fondamento, visibile dell’ unità nella fede e della comunione nella carità.
E a noi concedi di ascoltare, con docilità di cuore, la sua voce, come Ascoltiamo 
la Tua.

..

11-PREGHIERA DEI FEDELI PER I SACERDOTI
Signore Gesù, presente nel Santissimo Sacramento,
che hai voluto perpetuare la tua Presenza tra noi
per il tramite dei tuoi Sacerdoti,
fa’ che le loro parole siano sempre le tue,
che i loro gesti siano i tuoi gesti,
che la loro vita sia fedele riflesso della tua vita.
.
Che essi siano quegli uomini che parlano a Dio degli uomini,
e agli uomini, di Dio.
.
Che non abbiano paura del dover servire,
servendo la Chiesa nel modo in cui essa ha bisogno di essere servita.
.
Che siano uomini, testimoni dell’eterno nel nostro tempo,
camminando per le strade della storia con i tuoi stessi passi
e facendo a tutti del bene.
.
Che siano fedeli ai loro impegni,
gelosi della propria vocazione e della propria donazione,
specchio luminoso della propria identità
e che vivano nella gioia per il dono ricevuto.
.
Te lo chiedo per la tua Madre Maria Santissima:
lei che è stata presente nella tua vita
sarà sempre presente nella vita dei tuoi sacerdoti. Amen. 

11- PREGHIERA PER I SACERDOTI

(Richard Cushing, preghiera, traduzione italiana M.E. Marotta)

Dio onnipotente ed Eterno, guarda con amore il volto del tuo Figlio e per l’amore che hai verso di lui, che è il Sommo ed Eterno Sacerdote, 

abbi misericordia dei tuoi sacerdoti.
.
Ricordati, Signore, che sono fragili e deboli essere umani.
Rinnova in loro il dono della vocazione, che in modo mirabile fu consolidato per l’imposizione delle mani dei tuoi Vescovi.
.
Conservali sempre vicino a te e in cerca di te.
Non permettere che il nemico l’abbia vinta su di loro affinché non abbiano mai la benché minima mancanza nei confronti di così sublime vocazione.
.
Signore Gesù, ti prego per i tuoi sacerdoti fedeli e fervorosi,
e per quelli infedeli e tiepidi;
per i sacerdoti che lavorano nel proprio paese
e per quelli che lavorano in terre e missioni lontane,
per i tuoi sacerdoti tentati, per quelli che sentono la solitudine, la noia o la stanchezza,
per i sacerdoti giovani
per quelli che stanno per morire, e anche per le anime dei sacerdoti nel purgatorio.
.
Ti raccomando i sacerdoti che più apprezzo:
il sacerdote che mi battezzò,
quello che mi ha assolto dai miei peccati,
i sacerdoti alla cui Messa ho partecipato
e mi hanno dato il tuo Corpo e Sangue nella Comunione,
i sacerdoti che mi hanno consigliato, consolato o spronato,
e quelli verso i quali sono in debito per il loro aiuto.
Gesù, conservali tutti vicino al tuo Cuore
e dà loro abbondanti benedizioni. Amen.

12- PREGHIERA PER LA PARROCCHIA

(Mons. Giuseppe Verucchi)

Signore, ti ringraziamo per i doni che ci hai fatto per mezzo della vita e della missione della parrocchia.
.
Nella comunità abbiamo ricevuto, tante volte l’Eucaristia, la Parola , il dono dello Spirito e il perdono dei peccati!
.
Qui siamo stati educati nella vita di fede, abbiamo maturato la capacità di amare, siamo stati aiutati a vivere la nostra vocazione.
 .

Dona, o Signore, alla nostra parrocchia la grazia di rinnovarsi per svolgere, anche oggi, la sua missione nella fedeltà a Te e all’uomo. .

O Maria, guidaci ad essere assidui all’ascolto della Parola, perseveranti nella preghiera, uniti nell’Assemblea Eucaristica,

ferventi nella comunione e nella carità verso il prossimo, gioiosi testimoni di Cristo nel mondo e coraggiosi annunciatori dei valori del Vangelo..

Benedici, o Madre, tutte le parrocchie del mondo, perché continuino ad essere fuochi d’amore, fari di luce, comunità di vita, sorgenti di comunione e di speranza. Amen.   

12-PREGHIERA PER LA COMUNITÀ PARROCCHIALE
O Gesù che hai detto:
“dove due o più sono radunati nel mio nome, io sono in mezzo a loro”, si fra noi, che ci sforziamo di essere uniti nel tuo Amore
in questa comunità parrocchiale.

Aiutaci a essere sempre “un cuor solo e un’anima sola”, condividendo gioie e dolori, avendo una cura particolare
per gli ammalati, gli anziani, i soli, i bisognosi.

Fa che ognuno di noi si impegni a essere vangelo vissuto,
dove i lontani, gli indifferenti, i piccoli scoprono
l’Amore di Dio e la bellezza della vita cristiana.
Donaci il coraggio e l’umiltà di perdonare sempre, di andare incontro a chi si vorrebbe allontanare da noi,
di mettere in risalto il molto che ci unisce
e il poco che ci divide.

Dacci la vista per scorgere il tuo volto
in ogni persona che avviciniamo
e in ogni croce che incontriamo.
Donaci un cuore fedele e aperto, che vibri
a ogni tocco della tua parola e della tua grazia.

Ispiraci sempre nuova fiducia e slancio
per non scoraggiarci di fronte ai fallimenti,
alle debolezze e alle ingratitudini degli uomini.

Fa che la nostra parrocchia sia davvero una famiglia,
dove ognuno si sforza di comprendere, perdonare,
aiutare, condividere; dove l’unica legge che ci lega e ci fa essere veri tuoi seguaci,
sia l’amore scambievole. Amen.

 .

13-PREGHIERA PRIMA DEL LAVORO

0 Signore, voglio che il mio lavoro di quest’oggi sia un atto di amore per te, per la mia famiglia e per il mondo. 

Aiutami a viverlo con gioia come collaborazione alla tua opera creativa, alla realizzazione di me stesso e al cammino di liberazione dell’umanità. Accetto la sofferenza che esso comporta come partecipazione alla croce di Gesù. Raccomando al tuo cuore di Padre i disoccupati, i poveri, gli sfortunati.
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

13-PREGHIERA PRIMA DEL LAVORO
Signore, voglio che il lavoro di quest’oggi
sia un atto di amore per te,
per la mia famiglia e per il mondo.
Aiutami a viverlo con gioia
come collaborazione alla tua opera creativa,
alla realizzazione di me stesso
e al cammino di liberazione dell’umanità.
Accetto la sofferenza che esso comporta
come partecipazione alla croce di Gesù.
Raccomando al tuo cuore di Padre
i disoccupati, i poveri, gli sfortunati. Amen.

13-PREGHIERA PRIMA DEL LAVORO
Ispira le nostre azioni, Signore, e accompagnale
con il tuo aiuto, perché ogni nostra attività
abbia sempre da te il suo inizio e in te il suo compimento.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

.
.

14-PREGHIERA PER LA FAMIGLIA
Che nessuna famiglia cominci per caso
che nessuna famiglia finisca per mancanza d’amore
che gli sposi siano l’uno per l’altra, con il corpo e con la mente
e che nessuno al mondo separi una coppia che sogna.
Che nessuna famiglia si ripari sotto i ponti,
che nessuno si intrometta nella vita degli sposi e nel loro focolare,
che nessuno li obblighi a vivere senza orizzonti,
e che vivano del passato, nel presente in funzione del futuro.
Che la famiglia cominci e finisca seguendo la sua strada
e che l’uomo porti sulle spalle la grazia di essere padre;
che la sposa sia in un cielo di tenerezza, di accoglienza e di calore,
e che i figli conoscano la forza dell’amore.
Che il marito e la moglie abbiano la forza di amare senza misura
e che nessuno si addormenti senza aver chiesto perdono e senza averlo dato,
che i bambini appendano al collo il senso della vita,
e che la famiglia celebri la condivisione dell’abbraccio del pane.
Che il marito e la moglie non si tradiscano e non tradiscano i figli
che la gelosia non uccida la certezza dell’amore reciproco,
che nel firmamento la stella più luminosa sia la speranza di un cielo qui, adesso e dopo.

.

14-PER LA FAMIGLIA.
Il Dio della pace benedica e custodisca la nostra famiglia. Ci renda capaci di fare la sua volontà in tutte le nostre azioni e
accresca in noi ciò che gli è gradito. Amen.

  .

15-MAMMA IN ATTESA.

Signore, dal giorno in cui ho avvertito in me la presenza di una nuova vita sento un rinnovato amore per te e per la tua opera creatrice. 

La certezza che tu vegli sul mio bambino con squisita bontà e amore mi rende tranquilla nell’attesa. 

Tu che conosci la mia creatura, fa’ che anch’io la possa conoscere e amare profondamente per gioire della sua innocenza e accompagnarla sulle vie del bene. 

Rendimi consapevole dell’immensa ricchezza di questo periodo di attesa. 

Aiutami a vivere in raccolto e sereno affidamento alla tua provvidenza questa esaltante avventura che si svolge nel mio grembo. 

Che la tua Madre, Maria, mi doni, per questo impegno, la sua fede, il suo coraggio e il suo amore.  Così sia.

 16-PREGHIERA PER I RAGAZZI CHE CRESCONO

Signore
benedici i figli che ci hai dato
Tu conosci i pericoli che li attendono
le tentazioni che li minacciano .
Noi te li affidiamo, perche Tu li preservi.
Insegnaci ad aprire i loro occhi
a tutto ciò che è bello,
il loro animo a tutto ciò che è vero,
il loro cuore a tutto ciò che è bene.
Quando non saremmo più accanto a loro per aiutarli
per assisterli con le nostre cure e i nostri consigli,
per circondarli del nostro amore,
resta con loro e custodiscili sui sentieri della vita.
Meglio di noi veglia su di loro
e prendili, perché sono Tuoi.

.

 .

17-PREGHIERA PER LA GUARIGIONE FISICA
Signore Gesù, ti adoro e ti ringrazio per la fede che mi hai dato nel battesimo.

Tu sei il Figlio di Dio fatto uomo, tu sei il Messia Salvatore. In questo momento voglio dirti come Pietro: “Non c’è sotto il cielo altro nome dato agli uomini nel quale possiamo essere salvati”.

Ti accetto, Signore Gesù, nel mio cuore e nella mia vita: voglio che tu ne sia l’assoluto Signore.

Perdona i miei peccati, come hai perdonato i peccati del paralitico del Vangelo. Purificami con il tuo sangue divino.

Io metto ai tuoi piedi la mia sofferenza e la mia malattia. Guariscimi, Signore, per il potere delle tue piaghe gloriose, per la tua croce, per il tuo Preziosissimo Sangue.

Tu sei il buon Pastore e io sono una delle pecore del tuo ovile: abbi compassione di me.

Tu sei il Gesù che ha detto: “Chiedete e vi sarà dato”. Signore, il popolo della Galilea veniva a deporre i propri malati ai tuoi piedi e tu li guarivi.

Tu sei sempre lo stesso, tu hai sempre la stessa potenza. Io credo che tu puoi guarirmi perché hai la medesima compassione che avevi per i malati che incontravi, perché tu sei la risurrezione e la vita.

Grazie, Gesù, per quanto farai: io accetto il tuo piano d’amore per me. Credo che mi manifesterai la tua gloria. Prima ancora di conoscere come interverrai, ti ringrazio e ti lodo. Amen.

.
17-PER CHIEDERE IL DONO DELLA SPERANZA

O Padre, come il sole illumina la terra e le dà calore e vita, così il tuo amore ravviva in noi la tua presenza, nella quale noi viviamo, ci muoviamo ed esistiamo. 

Come nel passato sei stato fra noi nel momento della difficoltà, ora continua a beneficarci con il tuo santo aiuto. 

Ora ti prego, Signore, guarda con bontà quello che si sta compiendo per il mio bene. Guida con sapienza i medici e tutti coloro che si prendono cura di me. Infondi, con la tua grazia, la tua forza guaritrice, perché ritornino in me la salute e la forza. Ed io innalzerò un rendimento di grazie per la tua misericordia senza limiti. Amen.

 ..

18-PER I GENITORI DEFUNTI.
0 Dio, che ci comandi di onorare il padre e la madre, apri le braccia della tua misericordia ai miei (nostri) genitori defunti: 

perdona i loro peccati, e fa’, che un giorno possa (possiamo) rivederli con gioia nella luce della tua gloria. Per Cristo nostro Signore. Amen.

.

18-PER I NOSTRI MORTI
Signore Dio,
non si può desiderare per gli altri
più di quanto si desideri per se stessi.
Per questo io ti supplico:
non separarmi, dopo la morte,
da coloro che ho così teneramente amato sulla terra.
Fa, o Signore, ti supplico,
che là dove sono io, gli altri si trovino con me,
affinché lassù possa rallegrarmi della loro presenza.
Ti imploro, o Dio,
affrettati ad accogliere
i tuoi figli diletti nel seno della vita.
Sostenuti dal nostro amore
possano godere in te, la felicità senza fine.

19-MESSAGGIO DELL’ANZIANO

(fonte non specificata)

Se il mio camminare è oscillante e le mie mani tremano, aiutami.

Se non ascolto bene e devo sforzarmi per sentire le tue parole, abbi compassione.

Se non vedo bene e la mia comprensione è scarsa, aiutami con pazienza.

Se a causa delle mie mani che tremano lascio cadere sul tavolo e per terra del cibo, non arrabbiarti, ho cercato di fare del mio meglio.

Se mi trovi per strada, non schivarmi, fermati e parla un po’ con me; a volte mi sento solo.

Se tu, con la tua sensibilità, mi vedi triste e solitario, regalami soltanto un sorriso.
Se ti ho raccontato per la terza volta la stessa storia in un solo giorno, non rimproverarmi, semplicemente ascoltami.

Se mi comporto come un bambino, accoglimi con tenerezza.

Se ho paura della morte e cerco di allontanarla, aiutami a prepararmi all’addio.

Se sono ammalato e ti sono di peso, per favore, non abbandonarmi!

. 

20-IL CREDO DEI SOFFERENTI

Credo che il dolore purifichi e migliori e possa condurre alla più alta perfezione. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, sia una grande riparazione dei peccati. Credo che Dio cerchi coloro che soffrono per lui. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, sarà glorificato nell’eternità. Credo che il dolore sia ciò che più ci unisce intimamente al Signore Gesù, facendoci somigliare a Lui. Credo che il dolore racchiuda segreti e ineffabili consolazioni per coloro che si sottomettono umilmente, e che ispiri un amore sincero e più pieno verso Dio. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, abbia più merito di qualsiasi altra opera. Credo che da tutta l’eternità Dio abbia contato il numero e misurato l’intensità dei dolori e abbia preparato in proporzione la sua grazia e la sua ricompensa. Credo che il dolore, sopportato con cristiana rassegnazione, sia un segno dell’amore e della predestinazione. Credo che il dolore, unito a quello di Gesù, sia il mezzo più fecondo per convertire e salvare gli uomini.

  .

20-PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO NELLA MALATTIA

O Signore, la malattia ha bussato alla porta della mia vita, mi ha sradicato dal mio lavoro e mi ha trapiantato in un ” altro mondo ” il mondo dei malati. Un’esperienza dura, Signore, una realtà difficile da accettare. Eppure, Signore, ti ringrazio proprio per questa malattia: mi ha fatto toccare con mano la fragilità e la precarietà della vita, mi ha liberato da tante illusioni. 

Ora guardo tutto con occhi diversi: quello che ho e che sono non mi appartiene, è un tuo dono. Ho scoperto che cosa vuoi dire ” dipendere “, aver bisogno di tutto e di tutti, non poter far nulla da solo. Ho provato la solitudine, l’angoscia, la disperazione, ma anche l’affetto, l’amore, l’amicizia di tante persone. 

Signore, anche se mi è difficile, ti dico: sia fatta la tua volontà! Ti offro le mie sofferenze le unisco a quelle di Cristo. Ti prego: benedici tutte le persone che mi assistono e tutti quelli che soffrono con me. E, se vuoi, dona la guarigione a me e agli altri.

  .

21-PREGHIERA PER LO STUDIO

(Le Preghiere del Poeta Luigi Ederle )

O Signore, Ti ringrazio per il dono dell’intelligenza. Aiutami a svilupparlo e a essere sempre aperto alla verità. 

Voglio studiare con impegno per fare contenti i miei genitori e costruire il mio futuro: non tanto per poter domani guadagnare di più, ma per essere capace di aiutare meglio il mio prossimo. Aiutami ad essere un vero amico per i compagni di scuola, leale con gli insegnanti, buono con tutti.

.

  .

22-PREGHIERA PER LA SERA PRIMA DEGLI ESAMI

(fonte non specificata)

Signore,
sono qui la sera prima dell’esame.
Se metto quello che ho fatto e quello che ho tralasciato,
come sempre davanti a Te non mi trovo.

Ho lavorato, come ho potuto,
forse da matricola inesperta,
forse ho perso tempo prezioso, ho dimenticato di dare spazio alla conoscenza dell’uomo,
forse ho smarrito la serenità affannandomi dietro cose marginali,
forse ho valutato il mio studio per quello che mi fa essere davanti agli altri e non davanti a Te.

Ora, sfinito e un po’ sfiduciato,
mi sento di non aver del tutto completato, di aver potuto far meglio.

Eppure, in coscienza ho dato il massimo,
ha dato quello che potevo dare,
ho dato tutto
per Te, per Te solo.

Ho dato tutto anche la mia inesperienza, la mia difficoltà nello studio,
la mia scarsa volontà, ho capito che in futuro potrò dare di più,
ma stasera accogli il mio tutto di oggi.

E Tu, che sei fedele,
e doni in misura sovrabbondante e paghi l’operaio dell’ultima ora per amore
con la ricompensa della Tua grazia,
non lasciarmi mancare la luce e la forza del Tuo Spirito di sapienza, per incoraggiarmi nelle mie incertezze e per illuminarmi nelle mie mancanze.

Tu che sei il fine del mio studio,
siine anche la forza e la grazia. Amen. 

23-PREGHIERA DEL CATECHISTA    

Noi ti ringraziamo, o Padre,
per il dono del ministero dei catechisti
che, con il tuo Spirito,
fai ancora oggi alla tua Chiesa:
aiutaci sempre a riconoscere,
accogliere e valorizzare questo dono.
Fa che nella nostra comunità
ogni cristiano si senta catechista
e responsabile per la sua parte della Parola di Dio,
in forza della sua vocazione cristiana,
scaturita dal Battesimo,
confermata nella Cresima
e sostenuta dall’Eucaristia. Rendi consapevoli i genitori cristiani
del loro compito insostituibile
di primi educatori dei figli nella fede.
Donaci catechisti disponibili
e preparati per le diverse esigenze:
gioiosi annunciatori e testimoni di Cristo ai fratelli;
sapienti educatori nella fede dentro la vita;
servitori fedeli del Vangelo di salvezza che è per tutti gli uomini.
Lo chiediamo per Gesù, Parola fatta carne,
che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.
 .
23-PREGHIERA DEL CATECHISTA 
Signore io ti amo
E vorrei che tutti gli uomini ti amassero
Tutti specialmente i piccoli, quei piccoli di cui hai detto:
“lasciate che i bambini vengano a me”
Signore io ti amo
I piccoli a cui dono la tua parola
Vorrei amarli come li ami tu
Ma faccio del mio meglio…
Signore è difficile
Dare la tua parola
La tua parola e’ dolce come il miele Tagliente come una spada
Quando dare il miele, quando la spada?

Signore tu hai detto:
“il mio spirito vi insegnerà  ogni cosa, vi guiderà per tutta la verità”

signore prima di ogni incontro voglio mettermi in ascolto del tuo spirito.

Con lui le cose difficili diventeranno facili:
con lui sarà facile discernere
ciò che dovrò dire e ciò che dovrò tacere…
ma tu non aver paura di me, signore
so bene che prima di invocare lo spirito
debbo impegnare tutta la mia preparazione umana… che insieme a molto amore e a molta preghiera,
mi si chiede studio, perseveranza, professionalità.

io metterò tutto questo signore,
e tu dammi il tuo amore
ama tu in me
i bambini e i ragazzi
a cui do la tua parola.
  .

.
24-PREGHIERA DEL MINISTRANTE 
Signore Nostro Dio

tu ci hai creati per farci vivere con te,
nel tuo amore senza fine.
Noi ti lodiamo e ti ringraziamo
perché ci hai chiamati
anche ad essere ministranti,
così possiamo conoscerti, amarti e servirti
come nostro Padre.
Tu ci hai donato il tuo Figlio Gesù,
che è morto e risorto
e continua a offrirsi per tutti nella Messa.
Noi siamo lieti di stare accanto al sacerdote,
che rende presente il sacrificio della Pasqua.
Signore Gesù, che sei venuto per servire
non per essere servito,
noi uniamo il nostro servizio
alla tua opera di salvezza,
perché il mondo passi dalla morte alla vita.
Spirito Santo, noi ti invochiamo:
riempi i nostri cuori del tuo amore
perché possiamo essere
degni collaboratori del sacerdote,
al servizio di Dio e della comunità cristiana.
Donaci una pietà sincera, l’ordine,
la puntualità e tanto spirito di servizio.
Se poi vorrai chiamare qualcuno di noi
ad essere sacerdote come Gesù,
con il tuo aiuto, noi diremo di sì. Amen.

.

24-PREGHIERA DEL CHIERICHETTO
Signore Gesù,
l’amore che vogliamo a Te
non sia fatto di belle parole
ma di fatti concreti,
di scelte coraggiose
vissute giorno per giorno
in attenzione ai tuoi esempi,
alla tua Parola.
Rendici ragazzi generosi
che sanno donarsi con gioia.
Rendici ragazzi semplici e poveri
che sanno aver bisogno degli altri.
Rendici ragazzi aperti
che sanno ascoltare gli altri
e capire le loro esigenze.
Signore, donaci la capacità
di non rifiutare mai
il servizio che ci viene richiesto.
Donaci la gioia di vedere contenti
quelli che ci stanno vicino.
Donaci un cuore grande come il tuo
che sa dimenticare
le offese ricevute.
Aiutaci a vivere
come Tu ci hai insegnato. Amen.

 

Preghiera dell’internauta

croce san damianoO Dio Onnipotente,

che hai dato all’uomo l’intelligenza per esplorare il Creato e comprendere le leggi che lo governano, fa che questa conoscenza sia sempre utilizzata per il bene dell’umanità.

Possa l’elevazione dell’uomo accompagnare sempre lo sviluppo tecnologico, possano la scienza e la tecnica portarci a Te, attraverso lo stupore per le tue meraviglie e la riconoscenza per i tuoi doni.

Come hai guidato la mano dei primi scribi che hanno perpetuato la Tua parola, ispira oggi quanti pubblicano sul WEB, affinché, consapevoli delle immense potenzialità di questo strumento, sentano la responsabilità di diffondere messaggi conformi alla Tua volontà, alla dignità dell’uomo, al rispetto del pianeta e del Creato.

Possa questa rete avvolgere l’intera umanità con un messaggio di amore, di pace, di solidarietà, di progresso sociale.

Possa questo strumento portare la Tua Parola in ogni angolo della terra e servire all’edificazione del Tuo regno, sino a che tutto il mondo, liberato dal male, non sarà una cosa sola con Te, Creatore e Signore dell’universo.

Amen

Novena ai Pastorelli di FATIMA

Primo giorno

O Francesco e Giacinta, che tanto avete pregato gli angeli e che avete avuto la gioia di ricevere la visita dell’angelo della Pace, insegnateci a pregare come voi. Mostrateci come vivere in loro compagnia e aiutateci a vedere in loro gli adoratori dell’Altissimo, i servitori della Madonna, i nostri fedeli protettori e messaggeri di pace. Pater, Ave e Gloria

Secondo giorno

O Pastorelli, che avete visto la Madonna tanto bella, più splendente del sole, e con prontezza avete accettato di offrirvi totalmente a Dio, insegnate anche a noi ad offrirci con generosità. Infondeteci coraggio, ricordandoci in tutti i momenti della vita, anche nei più dolorosi, la grazia di Dio sarà il nostro conforto. Fateci scoprire nella Madonna, Colei che è la Tutta Bella, la Tutta Santa e la Tutta Immacolata. Pater, Ave e Gloria

Terzo giorno

O Francesco e Giacinta, voi ai quali la Madonna ha promesso di portarvi con sé in cielo e ha mostrato il suo cuore trafitto di spine, rendeteci sensibili al dolore che le causano le bestemmie e le ingratitudini degli uomini. Ottenete anche a noi la grazia di poterla confortare con le nostre preghiere e sacrifici; aumentate in noi il desiderio del cielo, laddove insieme potremmo ancor meglio consolarla con il nostro amore. Pater, Ave e Gloria

Quarto giorno

O Pastorelli, voi che siete rimasti terrorizzati alla vista dell’inferno  e così profondamente segnati dalle sofferenze del santo Padre, insegnateci ad usare i due grandi mezzi che la Madonna vi ha indicato per salvare le anime: la consacrazione al suo Cuore Immacolato e la comunione riparatrice dei primi cinque sabati del mese. Pregare con noi per la pace nel mondo,per il santo Padre e per la Chiesa. Chiedete insieme con noi, a Dio che ci liberi dall’inferno e che porti in cielo tutte le anime.  Pater, Ave e Gloria

 Quinto giorno

O Francesco e Giacinta, a cui la Madonna ha chiesto di pregare e fare sacrifici per i peccatori abbandonati, perchè non vi era chi si sacrificasse e pregasse per loro,fate che sentiamo la stessa chiamata per tutte queste anime afflitte e tormentate. Aiutateci  a intercedere per la conversione del mondo. Otteneteci la vostra fiducia incrollabile nella bontà della Madonna, che trabocca di amore per tutti i suoi figli, infatti è nella misericordia di Dio che vuole che tutti gli uomini si salvino.  Pater, Ave e Gloria

Sesto giorno

O Pastorelli, voi che avete visto la Madonna nella sua smagliante e incomparabile bellezza e che sapete che noi non l’abbiamo vista, mostrateci come possiamo contemplarla sin d’ora con gli occhi del nostro cuore. Fateci comprendere il messaggio meraviglioso che Lei vi ha affidato. Aiutateci a viverlo pienamente e a farlo conoscre attorno a noi e nel mondo.  Pater, Ave e Gloria

Settimo giorno

O Francesco e Giacinta, a cui la Madonna ha detto di volere una cappella in suo onore e a cui rivelò di essere “la Madonna del Rosario”, insegnateci a pregare il Rosario  meditando i misteri della vita di suo Figlio Gesù. Infiammateci del vostro amore, affinché possiamo amare, insieme a voi, la Madonna del Rosario e adorare “Gesù nascosto”, realmente presente nei tabernacoli delle nostre cappelle e delle nostre chiese.  Pater, Ave e Gloria

Ottavo giorno

O Bambini tanto amati dalla Madonna, che avete sperimentato grandi sofferenze durante la vostra malattia e che serenamente le avete accettate fino all’offerta conclusiva della vostra vita, insegnate anche a noi ad offrire le nostre prove e tribolazioni. Mostrateci come la sofferenza ci configura a Gesù, a Lui che ha voluto redimere il mondo attraverso la croce. Fateci scoprire che la sofferenza non è mai inutile bensì è fonte di purificazione per noi stessi, di salvezza per gli altri e di amore per Dio.  Pater, Ave e Gloria

Nono giorno

O Francesco e Giacinta,voi a cui la morte non ha fatto paura e che la Madonna venne a prendere per portarvi in cielo, insegnateci a guardare alla morte non come una disgrazia o ad un’assurdità, ma come all’unico mezzo per passare da questo mondo a Dio, per entrare nella luce eterna, dove incontreremo coloro che abbiamo amato. Infondete in noi la certezza che questo passaggio non avrà nulla di pauroso, perchè non lo affronteremo da soli, ma con voi e con la Madonna.  Pater, Ave e Gloria

 

CORONCINA AL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU

Santa Maria Maddalena De’ Pazzi era solita offrire il Divin Sangue cinquanta volte al giorno. Apparendole Gesù le disse: “Da che tu fai questa offerta, non puoi immaginare quanti peccatori si siano convertiti e quante anime siano state liberate dal Purgatorio!.

 

Sui grani grossi della Corona del Rosario:

Eterno Padre, io vi offro

per il Cuore Immacolato di Maria

il Sangue di Gesù Cristo,

per la santificazione dei Sacerdoti

e la conversione dei peccatori,

per i moribondi e le anime del Purgatorio!

Sui grani piccoli della Corona del Rosario:

Scenda, o Gesù,

il tuo Sangue sopra di me per fortificarmi

e sopra il demonio per abbatterlo.

Alla fine:

Pater, Ave, Gloria, Eterno riposo.

L’angolo delle RIFLESSIONI

Parrocchia di Zelo Buon Persico CREDERE E NON CREDERE … Non credo tu non creda. Credi, ma credi male. Anche io sono come te, credo male: ho bisogno di riscoprire ogni giorno il vero volto di Dio che rimane Colui che è da conoscere, amare, dal quale ancora lasciarsi amare. E colui che ne parla,… Continue Reading

Preghiere dei Fedeli

Preghiere dei Fedeli per tutto l’anno Liturgico 31 dicembre: riflessioni e preghiere 1.Grazie, Signore!….. a)….che mi hai fatto vivere ancora un anno: –        la vita è tuo dono! Tu ce la conservi; ci sei, nell’essere e nell’agire, pi vicino di noi stessi… –        che ne ho fatto ? b)….che hai sopportato le mie miserie ed infedeltà: –        quelle… Continue Reading

Preghiere in Latino

Orazioni in lingua latina Padre nostro Pater noster qui es in caelis, santificetur nomen tuum, adveniat regnum tuum, fiat voluntas tua, sicut in caelo et in terra. Panem nostrum quotidianum da nobis hodie, et dimitte nobis debita nostra, sicut et nos dimittimus debitoribus nostris, et ne nos inducas in tentationem, sed libera nos a malo.… Continue Reading