Crea & Chiacchera

il-gruppo-di-mamme

PASQUA 2017

pasqua-2017

Tra Primavera e Amatriciana … una giornata frizzante!

Domenica 26 marzo nel salone dell’oratorio ha avuto luogo la Fiera di Primavera dove le donne del “Crea&Chiacchera” hanno allestito e invitato banchetti di hobbistica, laboratori per i più piccoli e stand culinari. Il pomeriggio è stato anche rallegrato dai nasi rossi e dagli esercizi di clownerie dell’associazione Quarky di Paullo, nella quale troviamo anche qualche ragazzo zelasco. La giornata non è stata tra le più fortunate: iniziata con la pioggia, nel pomeriggio si è riscattata con il sole; l’affluenza non è stata tra le migliori, tuttavia dalle voci che sono arrivate c’è stato un generale apprezzamento. Un sentito grazie a questo gruppo di donne colme di fantasia e a tutti coloro che hanno partecipato con un loro banchetto o che semplicemente hanno curiosato dentro.

Alla mattina e alla sera dello stesso giorno, invece si è parlato (e mangiato) di pasta all’amatriciana: al termine della messa delle 10.00 i kit di Amatriciana solidale, promosse dalla Caritas diocesana, sono andati letteralmente a ruba e un bel gruppo di bambini di V elementare, invogliati dai catechisti, hanno condiviso la cena in oratorio con i loro genitori. Questo gesto di semplice ha permesso di favorire l’economia locale del centro Italia attraverso prodotti tipici apprezzati ovunque; questo segno si va ad unire alla grande raccolta di fondi per la Carità del Vescovo che quest’anno andrà proprio a quei paesi coi quali ci sentiamo un po’ “gemellati”

Fiera oratorio 2016: ci abbiamo messo il cuore

Domenica 4 dicembre il pomeriggio dell’oratorio è stato un crocevia di molte persone che fra curiosità, gioco, spettacolo, golosità e artigianato hanno affollato il salone del centro giovanile. Quest’anno poi c’è stato un motivo in più: lo scopo non era quello semplicemente di raccogliere qualcosa o di portare gente in oratorio; l’obiettivo era quello di contribuire all’acquisto e installazione di un defibrillatore semiautomatico per l’oratorio, con tutto quello che ne consegue (installazione, corsi di formazione, manutenzione…). Vero, il defibrillatore (per gli amici DAE) è stato donato da Fabio Diterlizzi, originario di Zelo, tramite l’associazione “Con i piccoli angeli”; tuttavia manca tutta quella parte di corsi di formazione necessaria per il suo corretto utilizzo: già una decina di persone, soprattutto dello Zelobuonpersico 1974, hanno superato a pieni voti il corso; manca ancora l’installazione all’esterno del DAE con l’apposita cassetta più tutti quei contratti di manutenzione che questo richiede. Quanto raccolto (circa € 1450,00 tra offerte libere e frutto della fiera) andrà a coprire tutte queste spese. Oltre a questo nobile scopo, sono felice di aver visto bambini, famiglie e adulti col sorriso che volentieri cercavano di pescare qualche premio, oppure si improvvisavano chef o artisti; per i più golosi invece c’era l possibilità di fermarsi per una crepes appena fatta. Possiamo quindi dire con una punta d’orgoglio che è stato un successo, dovuto soprattutto all’impegno e alla fantasia delle donne del “Crea e chiacchiera” e grazie anche alla partecipazione generosa degli zelaschi, piccoli e grandi. Sembra una battuta ma in questo caso è d’obbligo: ringrazio di cuore tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione della Fiera dell’oratorio: il gruppo “Crea e chiacchiera”, le altre persone coinvolte (a partire dai mariti di queste donne), i volontari dell’oratorio, i cuochi, il gruppo di giocoleria e quello di hip hop che ci hanno offerto due spettacoli niente male. Questo è solo un arrivederci al 2017 dove ci aspettano già qualche altra iniziativa: non mancate, a presto!

FIERA dell’ORATORIO 2016 Domenica 4 Dicembre ore 14,00

fiera-dell-oratorioInvitations with space for photo (ladybug design)

Mettiamoci il cuore per avere il defibrillatore

È lo slogan della prossima Fiera dell’oratorio che aprirà il mese di dicembre per le iniziative oratoriane. Il gruppo di donne organizzatrici che fanno riferimento al neonato “Crea e Chiacchiera”, ha desiderato dedicare il ricavato della giornata all’acquisto e installazione di un defibrillatore semiautomatico per l’oratorio. Come abbiamo già sentito magari in altri contesti, questo apparecchio potrebbe davvero salvare una vita (se utilizzato da personale competente) e quindi diventa necessario per il nostro oratorio in quanto ci sono moltissimi ragazzi e bambini presenti, soprattutto per l’attività calcistica. C’è ancora di più: il DAE (acronimo per indicare il defibrillatore) potrebbe addirittura servire all’esterno dell’oratorio nel caso di arresto cardiaco in strada; dunque è un dono che sarà a servizio anche della comunità. Domenica 4 dicembre si comincia dalla mattina: in oratorio dalle 9.00 sarà servita la colazione per tutti con caffè, cappuccini e brioches! Il clou si raggiungerà nel pomeriggio con il mercatino, la pesca coi libri e peluche, la degustazione di ottime golosità; ci sarà anche l’animazione per i bambini con giochi, truccabimbi e laboratori creativi e culinari; vi aspettano anche un paio di esibizioni niente male e, per concludere, alle 19.30 la cena benefica. Vi aspettiamo numerosi a questa iniziativa: vogliamo davvero metterci il cuore in quello che facciamo, non per esibizionismo ma per un interesse vero, salutare, per chi frequenta l’oratorio e per Zelo in generale.

NUOVO gruppo in oratorio: Crea e chiacchiera la-fiera

Il giovedì sera, ore 21 in oratorio, è il nostro appuntamento fisso! Siamo un gruppo diciamo di “ragazze appassionate”, che hanno incominciato ad incontrarsi circa un anno e mezzo fa; il motivo allora era quello di preparare i cestini con le uova da proporre alla messa di Pasqua.

L’appuntamento successivo è stato la Fiera dell’oratorio, così, di occasione in occasione, ci siamo rese conto di quanto sia bello trovarsi, lavorare insieme, condividere passioni, interessi, capacità e anche semplicemente scambiare quattro chiacchiere. Abbiamo quindi voluto rendere il nostro un incontro settimanale. Tra noi c’è chi lavora con la carta, chi modella il fimo, chi cuce, chi fa l’uncinetto, chi ama la cucina, chi crea oggetti carini magari partendo da materiali di recupero, chi porta idee e chi infine impara. L’intento del gruppo non si esaurisce però nella serata trascorsa insieme, ma vuole aprirsi all’incontro con gli altri, dando inoltre un contributo alle necessità economiche della realtà oratoriana e non solo.

Ad esempio, attualmente stiamo preparando manufatti da proporre alla prossima Fiera dell’oratorio, il 4 dicembre e finanziare, perlomeno in parte, l’acquisto di un defibrillatore da tenere a servizio della comunità. Naturalmente non mancano divergenze di opinioni, a volte abbiamo idee diverse, ma questo non ci impedisce di essere un gruppo aperto, e ogni nuovo “ingresso” avvenuto nel tempo è stato un arricchimento reciproco. Crea e chiacchiera quindi, è un gruppo di donne e per donne che hanno voglia o necessità di “pensare anche ad altro” rispetto agli impegni quotidiani con la famiglia, i figli, il lavoro; che vogliono trovare uno spazio e momenti per esprimersi diversamente e, non meno importante, per incontrarsi e per incontrare!

Un invito allora a tutte le donne che sono interessate… vi aspettiamo!